Il Mulino Morandi

Ci siamo innamorati di questo luogo, affascinati dall'unicità della sua struttura, dalla bellezza della natura che lo circonda, dalla poesia del suono del fiume, dalla brezza dei profumi della vegetazione capace di generare un'energia di profondo benessere spirituale.

Il MULINO MORANDI è uno dei pochi mulini che macinavano castagne e grano. Si trova ad un altitudine di 570 mt. fra boschi di castagni, quercie, abeti, lungo il corso del torrente Cigno, un affluente del fiume Ciuffenna, alle pendici del Protomagno.

Le prime tracce del mulino risalgono al XII secolo, altri cenni storici sono stati trovati nelle tavole del catasto leopoldino e nei documenti dell'inchiesta commissionata nel 1809 da Napoleone Bonaparte sull' economia e sulla produzione legata a queste zone. La farina di castagne ha rappresentato nei tre secoli passati l'alimento base degli abitanti di queste montagne.

Il restauro ha prediletto l'uso di materiali eco-compatibili con principi di bio architettura cercando di valorizzare le caratteristiche originarie della struttura e di preservare lo spirito del luogo. E' stata data molta attenzione ad ogni singolo dettaglio cercando di esaltare il lusso raffinato della semplicità.

Il giardino lungo il corso del fiume è stato lasciato volutamente con l' unicità delle sue piante, felci, carpini, querce e muschi. Il giardino vanta anche un piccolo orto biologico dove è possibile raccogliere verdure e piante aromatiche di stagione.

Il Mulino Morandi si trova in una posizione strategica vicino alle mete turistiche più importanti della Toscana, Firenze, Siena, Arezzo, il Chianti, il Casentino, ma in una posizione ancora incontaminata da un turismo di massa dove è possibile contemplare ed assaporare i ritmi rigeneranti della natura.